mercoledì 8 giugno 2016

PULIZIA ACQUARIO

Acquario 70l acqua dolce

Fondo in ghiaia nera (fertilizzato), sassolini ed una pietra un po' più importante costituiscono i pochi arredi. Come piante sommerse molte anubias di diverse dimensioni, un ciuffo di microsorum pteropus e qualche filo di hygrophila polysperma. Una pianta di filodendro in coltivazione idroponica.
Gli unici pesci che ho acquistato sono gli otocinclus affinis, in origine cinque esemplari ora purtroppo solo più tre, quelle macchioline rosse che vedete nell'immagine sono invece platy di cui ignoro il numero ed in fine un'invasione di lumache.
Le alghe hanno preso il sopravvento quindi questo pomeriggio abbiamo deciso di dargli una bella sistemata.
Come si può notare le maledette ricoprono praticamente qualsiasi superficie al punto che mi stupisce non vedere anche i pesci tendenti al verde...
Da oramai un mese la pompa del filtro dell'acquario è rotta e dato che i pesci non ne hanno risentito ho deciso di provare a toglierlo. Oltretutto non ho mai utilizzato il riscaldatore quindi tutta quella scatola sarebbe rimasta completamente inutilizzata.
Più di un anno fa mi hanno regalato delle potature di hygrophila (sono cresciute bene vero?) e due pesciolini piccolissimi che si sono rivelati essere platy. Appena ne ho scoperto la specie ho sperato ardentemente fossero due femmine ma come potete vedere non sono stata accontentata dal fato. Per quanto ne regali in giro ce ne sono sempre molti, niente di strano dato che non voglio dar via Anans e Cocomero, la coppia iniziale. Aspetterò che muoiano di vecchiaia e nel frattempo continuerò a regalare tutti i maschi che riesco a riconoscere, prima o poi si esauriranno no?
Bando alle ciance cominciamo il lavoro!
Ovviamente Yuki spera di trarre vantaggio dalla situazione di conseguenza rende tutto più complicato ma cosa ci volete fare...? è così carina!
Dopo aver spostato il filodendro ho cominciato a svuotare l'acquario per più di metà poi con l'aiuto di mamma ho tolto la pietra, le piante e la scatola del filtro. Mentre lei era intenta a raschiare via le alghe da tutto ciò, armata di retino ho cominciato la pesca. E' stata un'impresa degna di nota!
Svuotato quindi l'acquario quasi completamente e rimossi i sassolini dispersi sul fondo ci siamo date da fare con raschietti e spugne per pulire i vetri. Che fatica.


Residenza per la villeggiatura dei pesciolini
Dopo aver riposizionato pietre e piante abbiamo riempito di nuovo l'acquario ed infine reinserito i suoi inquilini. Per quanto riguarda le lumache invece molte sono andate perse nella pulizia ma non abbastanza temo.
Ed eccolo ad opera conclusa, ora si vede persino attraverso i vetri!
Togliere il filtro ha fatto guadagnare in spazio, luce ed estetica quindi speriamo che l'esperimento vada a buon fine.
Proprio per incrementare l'azione filtrante ho aggiunto altre due piante di filodendro, queste infatti sono ottimi filtri naturali.
Presto aggiungerò altre piante sommerse, quali mi consigliate? Vorrei qualcosa da mettere sul fondo quindi con sviluppo verticale ma sopratutto devono essere resistenti o diventeranno cibo per i platy.

                                  

"Davanti all'acquario si può star delle ore assorti in fantasticherie,
come quando si contemplano le fiamme del caminetto o le rapide acque di un torrente."
(Konrad Lorenz)

Translate

INTRODUCTIONS

Welcome, my name is Giulia. I’m lucky to have a wonderful family, together we are a team: mom Paola, dad Adriano and grandparents Giann...